Banner_BENESSERE.jpg

Di origine finlandese, la SAUNA si è diffusa  in tutto il mondo grazie al suo effetto benefico e rilassante.

Si effettua in ambienti appositamente predisposti in cui la temperatura si aggira intorno ai 70° C in modo tale da ridurre il tasso di umidità e provocare l’aumento della sudorazione. L’intensa vasodilatazione periferica, inoltre provoca una diminuzione della pressione arteriosa ed un aumento della frequenza cardiaca e della capacità respiratoria.

Una sauna corretta prevede almeno due sedute con permanenza tra gli 8 e i 15 minuti ciascuna intervallate con docce di acqua fredda che oltre a rendere l’organismo più resistente agli sbalzi di temperatura, hanno un effetto decisamente tonificante sulla pelle.

È consigliata a tutti, in assenza di specifiche controindicazioni. È ideale, grazie alle benefiche proprietà del caldo secco, per le persone che soffrono di dolori muscolari e reumatici, ma anche per chi soffre di malattie dell’apparato respiratorio, come riniti, bronchiti e sinusiti.

Molto diffuso anche in Marocco, il BAGNO TURCO (hammam), è un rito utilizzato da secoli per rilassarsi e per purificare la pelle.

Grazie al locale saturo di vapore acqueo, a una temperatura di circa 45° C, i pori dell’epidermide si dilatano sprigionando le impurità e facendo sì che la pelle riacquisti luminosità ed elasticità. Con il bagno turco la sudorazione è inferiore rispetto alla sauna, ma visto che la permanenza è più prolungata, talvolta la quantità di sudore traspirato è superiore. Un ciclo corretto prevede due o tre sedute, iniziando con 10 minuti e aumentando progressivamente fino a 20 minuti, intervallate con docce tiepide.


È consigliato a tutti, in assenza di specifiche controindicazioni. Il calore umido è ideale per purificare la pelle, renderla liscia e luminosa. E’ anche un toccasana per liberare il naso dal raffreddore e per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.